miscellanea

Abroad the alumni newsletter of the Bing Overseas Studies Program February, 2010. volume 8, number 2: 'Il Prof. Filippo Rossi: Ambasciatore della bellezza a Stanford a Firenze'.

Il 21 novembre 2009, Papa Benedetto XVI ha accolto quasi 300 artisti, architetti, musicisti e registi di tutto il mondo in modo privato all'interno della Cappella Sistina di Michelangelo. Tra i tanti artisti di fama erano presenti Andrea Bocelli, Santiago Calatrava, Peter Greenaway, Mario Botta, Ennio Morricone, Giuseppe Tornatore, Franco Zeffirelli. Tra questi c'era anche Filippo Rossi, Professore di Studio Art presso l’Università di Stanford, Firenze.! Era il più giovane degli artisti invitati in Vaticano dal Santo Padre a ricevere questo onore e ha avuto modo di partecipare a un incontro dedicato al rapporto e al dialogo tra arte, bellezza e fede.

Questo prestigioso riconoscimento paga ancora un altro omaggio alla straordinaria opera di Rossi, che ruota attorno a rappresentazioni toccanti dell’arte sacra ed è anche un’espressione matura visiva della propria fede. Papa Benedetto XVI, nel suo discorso, incentrato sulla ontologia dell'arte e sulla responsabilità che coinvolge ogni artista, ha osservato che essi devono "essere grati per i doni ricevuti e pienamente consapevoli della grande responsabilità di comunicare la bellezza, per toccare i singoli e la sensibilità collettiva, a suscitare sogni e speranze, di ampliare gli orizzonti di conoscenza e di impegno umano". Il Pontefice ha anche sottolineato che gli artisti sono “i custodi e gli ambasciatori della bellezza”. Questo l'evento e il messaggio del Papa nelle parole di Rossi:

"Gli artisti erano tutti estremamente ricettivi e ‘mobili’ e questo ha rinnovato la mia energia non solo in relazione al mio lavoro, ma è servita anche per la dedizione che metto come educatore e maestro di artisti in erba ".

Rossi, che è stato accompagnato a Roma da sua moglie e i loro tre figli, ha inoltre aggiunto che questa esperienza indimenticabile ha immediatamente lasciato un segno molto forte su almeno uno di loro.! Infatti, uno dei suoi figli, al suo ritorno a Firenze, con coraggio, ha dichiarato: "Quando sarò grande voglio essere il Papa!"

 

The alumni newsletter of the Bing Overseas Studies Program