miscellanea

La contemplazione della Luce del mondo. Luce del Mondo- 26 giugno - 15 novembre 2014 Centro ecumenico arte e spiritualità Mount Tabor Villa Via Sacra, Via delle mura 12, Barga (LU).

Dal Catalogo della Mostra 'Luce del mondo', ed. Polistampa, 2014. Nella galleria della villa Via Sacra sono esposte le opere di due artisti che esprimono con l'astrazione la loro contemplazione del sacro. La ricerca dell'astrazione è sempre stata diretta verso una forma di purezza: forma pura, colore puro, pittura pura. Questo genere artistico, sorto all'inizio del XX secolo, è stato accompagnato dai manifesti degli artisti che dichiaravano la trascendenza del loro ideale nel momento in cui superavano i limiti della pittura tradizionale. Filippo Rossi e Susie Kanaga traggono ispirazione direttamente dalla loro fede cristiana. La contemplazione della Luce del mondo può andare al di là dei tradizionali contenuti figurativi e "delle cose di questo mondo", ma entrambi gli artisti mantengono il loro rapporto con il mondo in cui viviamo prestando una attenzione dominante alle superfici. Nelle loro opere, la sovrapposizione elaborata di strati di materiali tradizionali e non tradizionali, la rilevanza della forma e l'applicazione mirata di colore e trama richiamano l'opera accurata dei maestri rinascimentali e medievali. I dipinti di entrambi gli artisti stimolano ad intraprendere il viaggio verso il sacro, sono profondamente radicati nella costruzione di una forma significativa e sono ispirati ad un abbandono gioioso con le grandi superfici che vibrano nella luminosità della foglia d'oro e del colore senza compromessi. Nelle opere di Rossi e Kanaga sono chiari i riferimenti ai temi della speranza e alla celebrazione dell'intervento salvifico della luce sulla sofferenza e sull'oscurità del mondo.